In evidenza

Un seminario per dire “stop” al FarWest delle cave

Sono passati ormai diversi anni da quando Libera Novara, all'interno del suo progetto "Osservatorio Provinciale sulle mafie", decise di porre la sua attenzione anche allo studio delle cave e, più generalmente, delle mondo delle attività estrattive. Si incominciò per via di diversi segnali che resero il tema ineludibile e cruciale nella comprensione organica del nostro territorio; si continuò scoprendo molti compagni di strada affiatati, impegnati sul territorio da tempo e portatori di conoscenze preziose. In questo lavoro di studio abbiamo compreso, umilmente, che la materia è assai complessa e si scontra quotidianamente con una regolamentazione datata, inefficace e poggiante su premesse inattuali. Ecco perché alle porte delle passate consultazioni elettorali regionali abbiamo lanciato la piattaforma L7 Piemonte, che al punto 5 del documento richiedeva ai candidati sottoscriventi proprio un impegno...
Scritto da liberanovara
lunedì 29 settembre 2014,
nessun commento

La ‘ndrangheta allunga le mani sugli appalti Tav e l’uomo chiave è un novarese

Che la ‘ndrangheta avesse ramificato le proprie strutture, finanche a ricreare logiche da colonizzazione nel civilissimo Piemonte, non è affare nuovo (e non è la prima volta che ce lo ricordiamo). Ma i fatti di ieri mattina, con l’avvio dell’operazione dei carabinieri del Ros, denominata “San Michele“, ha un che di nuovo e di certamente atteso. Sarà soprattutto per via dell’attenzione esclusiva dedicata ai cantieri Tav della Val Susa, verso i quali si sarebbero indirizzate le cosche, cercando strade e contatti per eludere i controlli e le certificazioni. Inoltre, come è facilmente immaginabile, tenendo presenti i complessi rapporti tra Procura di Torino e movimenti No-Tav degli ultimi anni, questa operazione si inserisce certamente in un cono di interesse pubblico notevole...
Scritto da Mattia Anzaldi
mercoledì 9 luglio 2014,
nessun commento

Anche Legambiente lancia l’allarme sulle infiltrazioni nelle grandi opere del Piemonte

«L'inchiesta di oggi è solo l'ennesima conferma che i cantieri, in particolare quelli delle grandi opere, sono a forte rischio di infiltrazione delle mafie. Le stesse procedure - poco trasparenti e facilmente aggirabili - di gestione degli appalti e, soprattutto dei sub appalti, facilita il loro inserimento, grazie principalmente a un sistema di corruzione diventato troppo pervasivo. In questo caso, poi, ci troviamo di fronte ad una situazione di grave illegalità per la realizzazione di un’opera non indispensabile, che non rappresenta una priorità per il Paese né rispetto agli investimenti nel sistema trasportistico nazionale per le merci, che ormai vanno più da sud a nord che da ovest a est, né perché non vi è nessun segnale che si voglia...
Scritto da liberanovara
martedì 1 luglio 2014,
nessun commento

Secondo la Cassazione per Rocco Coluccio, biologo novarese, si deve rifare il processo

L'ha decretato la Corte di Cassazione, che ieri notte ha emesso la sentenza di terzo grado sul filone lombardo del maxi processo alla 'ndrangheta scaturito dall'operazione del luglio 2010, "Crimine Infinito". Confermate, dalla VI Sezione Penale,  la quasi totalità delle condanne ai 92 imputati del processo "Infinito" che scelsero il rito abbreviato. Solo per Rocco Coluccio, imprenditore e biologo novarese, dovrà essere rifatto il processo. Per gli altri imputati solo piccoli ritocchi di pena e di qualche imputazione. Gli arresti risalgono al 13 luglio 2010 quando in carcere finirono 174 indagati. Per quanto riguarda Rocco Coluccio, che stando alla sentenza di appello (ora rigettata) avrebbe dovuto scontare una condanna a 6 anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa, il ricorso in...
Scritto da liberanovara
sabato 7 giugno 2014,
nessun commento

Sentenza clan Valle-Lampada: partita rinviata al 7 luglio

Era il 21Luglio 2012 quando veniva emessa la sentenza contro la cosca 'ndranghetista dei Valle a Vigevano: 13 condanne e un'assoluzione. Le due condanne maggiori, 24 anni di reclusione al boss del clan, Francesco Valle ed al figlio, Fortunato Valle, arrestati entrambi nel Luglio del 2010 in un maxi-blitz, accusati di associazione mafiosa. Erano stati il centro della 'ndrangheta in campo economico, imprenditoriale e politico in Lombardia. Una condanna a 15 anni e 6 mesi per la figlia del boss, Angela Valle, sette per sua nipote Maria Valle mentre Alessandro Spagnuolo gestore di una stazione di servizio di Vigevano fu assolto dalle accuse. Nel primo blitz fu scoperto anche un vero e proprio bunker munito di un avanzato sistema di videosorveglianza...
Scritto da liberanovara
sabato 1 marzo 2014,
nessun commento

News

Il Consiglio Regionale approva la mozione per farsi carico del Castello di Miasino

Il Consiglio Regionale del Piemonte ha approvato oggi all'unanimità la mozione presentata dal consigliere Domenico Rossi (Pd) che impegna la...

Il Comune di Novara adotta la Carta di Pisa di Avviso Pubblico

Da oggi, 23 luglio, il consiglio comunale di Novara è tra gli enti aderenti alla “Carta di Pisa”, codice etico...

Nando Dalla Chiesa: quella di Infinito è una sentenza storica

Quello che è successo sabato, con la conferma da parte della Corte di Cassazione della quasi totalità delle condanne per...

Presentato il Rapporto Cave 2014 con Legambiente

Il 20 maggio scorso abbiamo presentato, insieme a Matteo Concina di Legambiente Novara e Fabio Dovana di Legambiente Piemonte e...

‘Ndrangheta in Lombardia, sgominata la “Banca d’Italia”. Sequestri di immobili a Meina.

Martedì 4 marzo la Polizia di Stato coordinata dalla DDA di Milano ha svolto un'inchiesta che ha portato all'emissione di...

L’appello conferma: Marcoli era un ostacolo per le mire imprenditoriali di Gurgone

Ettore Marcoli fu ucciso per le mire «espansionistiche e fagocitanti» di Gurgone. Ecco in estrema sintesi il contenuto delle motivazioni...

Rassegna Stampa

La Cassazione: «C’è una sola ‘ndrangheta al Nord»

Nella storia del contrasto alla ‘ndrangheta è come per la mafia la sentenza del maxiprocesso di Falcone e Borsellino nel...

’Ndrangheta, in 24 a giudizio per droga, armi ed estorsioni

Droga, armi (kalashnikov, bazooka e pistole), estorsioni a imprenditori e gestori di sale da gioco, truffe. Tutto aggravato dal metodo...

Cosa nostra americana alleata con l’ndrangheta. Maxi-blitz tra Italia e America

Gli Ursino di Gioiosa Ionica e i Gambino di New York alleati in un traffico internazionale di eroina e cocaina....

Al “market della droga” l’hashish per i ragazzini

Avevano creato a Cerano un vero e proprio supermercato per la vendita della droga, anche a minorenni. Incontravano i loro acquirenti a tutte le...

“Mille euro in cambio di 20 voti”

Indagato per voto di scambio l’assessore comunale all’ambiente, agricoltura e turismo di Torgnon ed ex presidente della società di impianti a fune Sirt, Davide Perrin....

In Piemonte passa il vincolo anti slot machine: a non meno di 500 metri dai centri d’interesse

Consiglio Regionale del Piemonte illegittimo, ma ancora utile per scoccare l’ultima freccia contro quello che certamente ha rappresentato uno dei...

“Gurgone, non è ammissibile quel ricorso in Cassazione”

«Il ricorso in Cassazione di Francesco Gurgone è chiaramente inammissibile perché non c’è alcuna violazione di legge nella sentenza che...